martedì 30 novembre 2021

questo è il mio angelo...


Questo viso sorridente, che per molti aspetti compresi gli occhi chiari mi appartiene era della mia nonna.

Fungaiola da quando sono venuta alla luce, fin da piccola dietro quella piccola bancarella c'ero anche io, a vendere i suoi funghi, alle spalle il mio negozio.

Quante cose potrei raccontarvi di lei, molte volte l'ho fatto, il nostro era un legame fottissimo e non vi stupirete se io in questi mesi ci parlo insieme, ho tirato fuori le sue lettere per me, quelle delle ricette e una manciata di fotografia, tutto quello che i miei zii mi hanno lasciato.
 Non vi stupirete che  ieri l'ho vista dietro il divano, con il suo grembiulino verde, mentre la pettinavo, come facevo spesso e lei mi sorrideva, con questo sorriso della foto ed io ero sveglia.
Vedete il bastone intarsiato, la sua terza gamba, comprato con me in un piccolo mercatino. 
Quel bastone lei lo usava alle quattro del pomeriggio per chiamarmi bussando sul pavimento, il mio ufficio era di sotto, per avvisarmi che il decotto per me e lei era pronto. 
Lo bevevamo insieme. 
Quando vendevo un mobile correvo a dirglielo e lei era così orgogliosa di me.
Siamo state insieme fino alla fine, domeniche comprese, l'ho spinta sulla sedia a rotelle ogni giorno sul terrazzo con il suo bel scialle e la copertina di pile.
Un giorno decise che dovevo impararre l'ucinetto, lei era bravissima, iniziammo con un filo arancione, poi spesso smettevo perchè arrivavavno clienti e dovevo scendere. Alla sua morte nella scatola dei fili che nessun parente voleva ho trovato una busta dentro c'era il mio lavoretto al ucinetto con un bigliettino scritto da lei, "primo lavoro di Valeria" lo conservo ancora.
Ricordo che le bagnavo i fiori, ricordo che alle sei sentiva il Rosario su Radio Maria era talmente forte che sotto nel mio ufficio lo sentivo, ma era una cosa bella.
Non so perchè in questo momento mi manchi alla follia, mi manchi da commuovermi. 
Ho sempre detto che se un giorno dovessi morire sulla porta del aldilà vorrei trovare lei che mi aspetta.
Di cose da raccontarvi ne avrei tantissime, l'ultimo regalo che mi ha fatto di aspettare di spirale giusto il momento che sono entrata in camera e le ho tenuto la mano. 
E poi i numeri 3.8 io sono nata 8.3, quella associazione di numeri per me vuol dire tanto.
Forse non tutti voi avete avuto il dono di conoscere una nonna, ma dopo la sua morte io ho iniziato ad andare nelle Case di Riposo perchè potevo ancora dare un sorriso, quello che davo a lei a qualcuno.

Siamo sotto Natale, molti sono gli anziani soli, forse persino sul vostro pianerottolo, alla porta accanto. A loro basta poco, una manciata di caramelle, un caffè pochi minuti. Fatelo vi sentirete bene. 
Grazie a chi anche oggi ha letto questo post.


 

15 commenti:

  1. Una volta esistevano le nonne e i nonni. Ora stanno nelle case di riposo nel totale anonimato.
    I tuoi ricordi, come sempre, sono di grande dolcezza.
    Ciao Valeria.

    RispondiElimina
  2. Quanti nonni oggi sono vitali per i propi figli e per nipoti, e credo che non vi sia un ricambio.
    Concordo con Gus ..... li mettono nelle case di riposo

    RispondiElimina
  3. Che bello il ricordo che hai di tua nonna.
    E bello anche l'appello finale rivolto a tutti noi.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Ricordi bellissimi che dovrebbero spronarci a farci prossimo. Grazie Valeria. Buon pomeriggio.
    sinforosa

    RispondiElimina
  5. Un ricordo meraviglioso. Una bella donna dentro e fuori, si vede dalla foto. Capisco i tuoi sentimenti, anche io ho avuto un rapporto molto profondo con mia nonna e ci sono giorni in cui mi manca da morire. Quando è venuta a mancare in un baule ho scoperto un vestitino che mi aveva comprato e che indossavo quando ero piccola. Lo aveva conservato come un dolce ricordo. Ora quel vestitino lo tengo io, uno dei tanti ricordi che mi lega a lei. Un abbraccio grande, Valeria.

    RispondiElimina
  6. Questa nonna che ti ha tanto amato e che hai tanto amato, è un bellissimo ricordo, ma di più, è un pezzettino della tua, vostra vita, e forse, come tu immagini, ti sta vicino e ti aiuta. Sono persone, quelle che ci racconti in questi giorni che meritano il tuo dolce ricordo, grazie per quei pezzettini di te che ci regali. Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  7. Conservi memorie splendide, e sei di stimolo ed esempio per farci comportare come dovremmo, noi che spesso siamo lontanissimi dal meraviglioso spirito che ci racconti. A volte basta un nulla, davvero poco per donare un sorriso, e un attimo di serenità. Grazie a te per descriverci un mondo fantastico ma reale, spesso lontano dai nostri problemucoli, le nostre ansie, le lamentele da pianerottolo.. ogni volta mi fai sentire in grado e in dovere di poter fare di più... un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Mi hai fatto commuovere perchè mi hai fatto ripensare a mia nonna. Anche io le ero molto legata. Pure lei la sera andava a dire il rosario, però in chiesa, non ha mancato un giorno.
    Sono i nostri angeli che ci guideranno verso i luoghi di luce.
    Un abbraccio cara.

    RispondiElimina
  9. Una nonna meravigliosa che ti ha lasciato un dono fantastico quello di voler regalare gioia, serenità e tenerezza agli altri anziani che magari una persona come te non l'hanno tra i figli ed i nipoti che fanno parte della loro cerchia parentale. Sei proprio una bella persona.

    RispondiElimina
  10. Valeria è bello leggerti mi è rimasto impresso quello che anche mia nonna Diamante non lasciava mai il suo grembiule che lei chiamava grembio con la tasca e con un pezzo di pane perché da fancillotta come diceva lei aveva patito la voglia del pane
    Non era una fungaia ma aveva 1000 fiabe per noi

    RispondiElimina
  11. Trovo del tutto normale provare nostalgia per chi non c'è più, a maggior ragione in questo periodo. Le feste stanno arrivando, sentiamo l'esigenza di stringerci un po' di più intorno a chi amiamo. Hai parlato diverse volte di tua nonna, è stata sicuramente una presenza importante nella tua vita, una di quelle rappresentative che non ci lasciano mai, neanche quando il corpo spira.
    Ti abbraccio forte. Grazie per questi ricordi che ci hai dolcemente regalato.

    RispondiElimina
  12. Bellissimo ricordo di tua Nonna , sei stata una delle fortunate ad
    averla per molti anni . La mia Nonna Paterna è mancata quando Papà
    aveva 7 anni , i Nonni materni , da Nizza si sono trasferiti in Argentina
    quando io avevo 8 anni , non li ho mai più rivisti .
    Sono cresciuta senza Nonni , mi sono mancati , eccome !
    Ora sono Nonna io già di una certa età ma la nipotina vive all'estero e
    la vedo 2 volte l' anno , praticamente non la vedo crescere e non la
    vedrò adulta ,questo mi addolora .
    Un sincero abbraccio .

    RispondiElimina
  13. Leggerti è bellissimo....e mi commuovo anche come nonna. Abbraccione
    Gio

    RispondiElimina
  14. Un angelo sempre al tuo fianco .
    Magari non fisicamente..ma c'e..e li accanto .. è anche nei tuoi geni..dunque vicinissima

    RispondiElimina
  15. Per noi pagani questi sono i mesi in cui il ricordo dei nostri antenati si fa più vicino e più vivido. Credo che sia del tutto normale, quindi, che in questi giorni tu senta così forte la presenza della tua cara nonna.
    I miei nonni sono riuscita a godermeli per poco tempo... Ma, come te, quando ho a che fare con una persona anziana, cerco sempre di donarle tutti i sorrisi che un nonno si merita.
    Quest'estate al lavoro ho conosciuto una nonnetta fantastica. Siamo rimaste in contatto e sono anche andata a trovarla giù in Toscana. Non ti dico la sua gioia quando ci siamo riviste... La mia gioia nel poterla riabbracciare. Siamo state un regalo l'una per l'altra.

    RispondiElimina

voi mi regalate vibrazioni al cuore, i vostri commenti sono così belli, ma sopratutto è come se,
ogni una di voi cucisse un pezzettino del mio cuore,
tante piccole toppe colorate, allegre, delicate e poi,
non vi fermate a cucire una toppa, ma la impreziosite con ricami, perline e merletti...
rendendo il mio cuore sempre più bello!
grazie Valeria

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...